C.I.C. (Centro Informazione Consulenza)

L’attività dei Centri di Informazione e Consulenza C.I.C. è definita dal DPR. 309/90, e ha come finalità la prevenzione del consumo di sostanze stupefacenti e del disagio giovanile. L’attività prevista si concretizza da un lato con una azione di informazione sui rischi derivanti dall’uso di sostanze psicoattive legali ed illegali e più in generale di informazione sulle varie forme di dipendenza patologica e dall’altro da una attività di consulenza psicologica rivolta al mondo della scuola con particolare riferimento alle problematicità e ai disagi dell’adolescenza.

Nel corso dell’anno scolastico 2017/2018 l’attività di informazione è stata realizzata dagli operatori dell’U.O.C. Servizio Dipendenze, mentre l’attività di consulenza psicologica è stata svolta dal Caleidoscopio, associazione che si occupa di Psicologia del Benessere, la quale si è aggiudicata l’appalto promosso dall’Az. ULSS 20 (ora ULSS 9 Scaligera) per lo svolgimento specifico di tale servizio.

Al fine di migliorare la collaborazione tra i Servizi che si occupano di adolescenti, l’Associazione Il Caleidoscopio ha coinvolto nell’attività di consulenza una psicologa che collabora con il Servizio di Neuropsichiatria Infantile e psicologia età evolutiva.

Quelle che seguono sono alcune note sull’attività svolta, caratterizzata da una azione di consulenza psicologica individuale rivolta a studenti, insegnanti e genitori

L’attività è iniziata a ottobre 2017 protraendosi fino al giugno 2018 e ha visto coinvolte 24 Scuole Secondarie di secondo grado (e relative succursali) sia di Verona città che della provincia, dislocate nel territorio di competenza dell’Az. ULSS 9. 

Gli studenti che hanno usufruito individualmente del servizio sono stati 488 a cui si aggiungono consulenze con 218 insegnanti e 122 genitori per un totale di 828 utenti incontrati.

I  colloqui di consulenza sono stati in totale 1624 di cui 1035 con studenti, 434 con insegnanti e 155 con i genitori. 

I dati sull’utilizzo del servizio CIC riportati nella tabella A  e nel grafico A mostrano come anche durante questo anno scolastico sia proseguita la crescita tanto in termini di utenti incontrati quanto in termini di consulenze prestate. In particolare vogliamo sottolineare l’incremento del numero degli insegnanti e dei genitori incontrati, quasi raddoppiati rispetto all’ a.s. 2015/2016.

Anche rispetto all’anno scolastico 2016/2017 l’incremento ha riguardato in modo omogeneo sia gli studenti  ( con un incremento di 12 unità) che gli insegnanti (con un incremento di 58 unità) che i genitori (con un incremento di 15 unità).

Anno ScolasticoScuole coinvolteTotale utenti incontrati individualmenteStudenti incontrati individualmenteInsegnanti incontrati individualmenteGenitori incontrati individualmenteTotale consulenze  individuali
2015 – 1620570379128631200
2016 – 17237434761601071531
2018 – 19248284882181221624

Le scuole di Verona e provincia in cui gli psicologi de il Caleidoscopio hanno effettuato il servizio di sportello C.I.C. dal 2000 al 2020 (e tra 2015 e 2018 in collaborazione con Ulss 9 UOC Dipartimento dipendenze Verona) sono:

I.T.S. Cangrande della Scala

Liceo G. Galilei

Liceo C. Montanari

I.I.S. Copernico- Pasoli

Liceo Statale G. Fracastoro

I.T. Marco Polo

I.T.E.S. L. Einaudi

Liceo A. Messedaglia

Liceo S. Maffei

I.S.I.S. Dal Cero

I.T.T. G. Ferraris

I.P.S.E.O.A. A. Berti

I.P.S.I.A. G. Giorgi

Istituto Enaip Veneto SFP Verona

Liceo Statale G. Veronese

I.T.C. Lorgna Pindemonte

I.T.I.S. G. Marconi

Liceo Nani Boccioni

I. I. S. Stefani-Bentegodi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: